Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo IUniScuoLa Lombardia: Via Olona n.19-20123 Milano Tel/fax+390239810868

martedì 27 aprile 2010

Arte, 12.000 visitatori per la mostra al Palazzo Pirelli


Sono quasi 12.000 le persone che, dal giorno dell'apertura (3 dicembre 2009) al 25 aprile, giorno di chiusura, hanno visitato la mostra "Dipinti lombardi dal Rinascimento al Barocco" e l'Artbox, ospitati al Palazzo Pirelli, nell'ambito del progetto "La Regione dà luce all'arte".

La rassegna dedicata al Rinascimento e al Barocco - prorogata di due mesi (dal 28 febbraio al 25 aprile) proprio per soddisfare le numerose richieste pervenute - ha dato la possibilità di ammirare 22 capolavori provenienti dal patrimonio degli ospedali lombardi (Giovanni Cariani, Moretto da Brescia, Romanino, Giovanni Battista Moroni, Camillo Procaccini, Fra' Galgario tra gli altri).
L'Artbox invece, lo spazio esclusivo allestito nell'atrio del Palazzo per mettere il visitatore a tu per tu con l'opera d'arte, ha accolto quattro importanti opere: "Il Ritratto della contessa Teresa Zumali Marsili con il figlio Giuseppe" di Francesco Hayez (dal 3 dicembre al 10 gennaio); il "San Benedetto" di Antonello da Messina (dal 14 gennaio al 14 febbraio); "Il Ritratto di Giulio Romano" di Tiziano Vecellio (dal 18 febbraio al 21 marzo); il "Ritratto di Carlo Carvaglio" di Mario Sironi (dal 25 marzo al 25 aprile).

"Si tratta di una scommessa vinta - commenta il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni - Questa nostra iniziativa ha avuto un grandissimo successo; sono state infatti moltissime le persone che hanno accolto l'invito a godere i capolavori artistici che abbiamo ospitato al Palazzo Pirelli, 'costringendoci' a prorogare di due mesi l'apertura della mostra".
"Con questo progetto - prosegue Formigoni - abbiamo voluto mettere a disposizione di tutti un patrimonio di bellezza e di arte di altissima qualità, recuperando i capolavori, spesso poco conosciuti, degli ospedali lombardi. Si tratta di un patrimonio che conta oltre 20.000 oggetti, di cui 8.000 dipinti, oltre ad archivi biblioteche e altri importanti manufatti. I cittadini hanno dimostrato di condividere e apprezzare il nostro lavoro indirizzato a recuperare e rendere fruibile questa ricchezza, anche in forme nuove".

Da ricordare, a questo proposito, le proiezioni per una settimana dei quadri o di loro particolari sulla facciata del Pirelli e l'allestimento, arricchito da sistemi tecnologici innovativi: tavolo multi-mediale con schermi interattivi, filmati scaricabili su telefonino con tecnologia bluetooth, dida-frame con dettagli e sum-up delle opere).
(Lombardia Notizie -Ln - Milano)

Per saperne di più, clicca QUì